In memoria di Marisa Pinto

 
Marisa Pinto
 
 
 
 

Cari Amici prima che Soci,

 

Marisa Pinto ha lasciato questa terra, e ho deciso di farvelo sapere perché, senza Marisa, oggi non esisterebbe il nostro Club.

Quando pensai a Diplomatia circa 30 anni fa lo proposi, come sempre, prima alle amiche  ed agli amici che avevo intorno.

Marisa, che non conoscevo, fu l’unica che lo sposò immediatamente e, lei ed io, pur con caratteri, personalità e background così diversi che più diversi non si possono immaginare, creammo Diplomatia.

Questa diversità si accompagnava però al rispetto reciproco; rispetto e diversità furono fondamentali per il grande successo della nostra associazione e per far nascere una grande amicizia. Amicizia alimentata anche dal piacere di aver creato un circolo unico, diverso da quelli esistenti, al servizio del Paese, come testimoniò anche il Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi quando, grazie a Marisa, ricevette Diplomatia al Quirinale.

Marisa era una donna poliedrica: imprenditrice, manager, ineguagliabile padrona di casa, con frequentazioni amicali importanti nell’aristocrazia romana ed in quella d’Oltretevere con un eloquio ed una “penna” adeguata che complementava quella managerial-like mia. 

 Purtroppo, negli ultimi tempi, la salute di Marisa è andata deteriorandosi rapidamente, anche per tutti i dolori che aveva subito a causa di attacchi personali che l’avevano fortemente provata. Come succede spesso in questi casi, il suo salotto è rimasto vuoto; in verità anche per suo desiderio, perché, come dice il poeta, non c’è dolore più grande di ricordare tempi felici in tempi dolorosi. Un vuoto, però che è stato occupato, per sua fortuna, da chi le ha sempre voluto bene e mai abbandonata, al di là del rapporto professionale, la sua fedele, indispensabile Rita Gattini, che Marisa ha lasciato fortunatamente a Diplomatia.

 Chiudo, come ho aperto queste righe, perché ho voluto che tutti coloro che apprezzano Diplomatia sapessero che senza Marisa non ci sarebbe stata Diplomatia.

Tanto dovevo a Marisa e a voi, che l’abbiate conosciuta o meno.

Grazie per l’attenzione e la comprensione per queste parole di addio ad un’amica.

Stefano Balsamo

 

 

Caro Stefano,

grazie per la bellissima lettera che che  ci hai  scritto, nel dolore per la perdita di donna Marisa, con quale avete formato un sodalizio fortissimo e che dalla fondazione cosi' tanta strada ha percorso, l 'unica consolazione per noi tutti e per lei prima di lasciarci, e' che grazie alla visione dei soci fondatori, Diplomatia e' ancora piu' attuale,  presente e vorrei dire necessaria !!

Ti abbraccio con grande stima augurando a te ogni bene per il Natale e le festivita' !

Maurizio d'Amico 

 

 

Caro Stefano 

Marinella ed io abbiamo appreso della fine della nostra amatissima amica Marisa da una telefonata della cara Rita Gattini.

Siamo a Montecarlo dove, come sai esercito la mia funzione di Ambasciatore dell’Ordine di Malta e di qui abbiamo solo potuto ordinare un necrologio che appare sul Corriere di oggi.

La nostra frequentazione con Marisa è iniziata dai primi momenti di Diplomatia ed a lei ci ha legato una grande ed affettuosa amicizia. Di Marisa abbiamo sempre apprezzato la professionalità, l’eleganza, la simpatia e la gioia di vivere. 

Come tu sottolinei nel tuo messaggio, da un po’ di anni si era ritirata, per ragioni di salute

dalla vita pubblica, ma non abbiamo mai cessato di avere contatti con lei. 

Ci mancherà tanto!

Umberto e Marinella (Di Capua)

 

 

Caro Stefano,

grazie per le belle e sentite parole per la Contessa Marisa Pinto.

Parole nelle quali possono riconoscersi coloro che, come me, hanno avuto il privilegio di conoscerla ed il piacere di averla nei propri ricordi.

Un abbraccio.

Gerardo (Sollazzo)

 

 

Carissimo Stefano,

Abbiamo letto commossi le belle parole che hai dedicato a Marisa. Era proprio così, come l’hai ricordata.

Ci ha lasciato troppo presto, troppo rapidamente. La sua scomparsa ci ricorda che siamo poca cosa e che occorre approfittare di ogni secondo, di ogni minuto quaggiù. Isabella ed io siamo felici che ce ne abbia accordati alcuni, sempre preziosi...

Lascia un vuoto immenso e ripensiamo a Lei con molta tristezza e compassione.

Insieme a te rendeva speciali gli incontri organizzati dal nostro Club.

Tu e lei siete stati, sia pure con personalità e caratteri diversi, due fuoriclasse che spesso si scontravano, ma sempre per costruire.

Diplomatia ne è il brillante risultato.

Un forte abbraccio e un pensiero riconoscente alla nostra Marisa per quanto ci ha donato.

Umberto Vattani

 

Grazie mille per questo ricordo, Marisa era davvero una donna rara,

Marta Dassù

 

 

La Reale Ambasciata dell'Arabia Saudita a Roma apprende con profonda mestizia la notizia della dipartita della Contessa Pinto e desidera rappresentare all'intero staff di Diplomatia, nonché alla famiglia della Contessa,  le sue condoglianze più sentite, pregando l'Onnipotente che conceda alla sua anima di riposare in pace.

 

 

Caro Stefano, sentite condoglianze. Questo 2020 e’ l’anno dei dei dolorosi distacchi. Un abbraccio. Franco CALISE (Amb. USA)

 

 

Vogliate estendere le mie più sentite condoglianze ai suoi cari per la grave perdita. Dr. Giancarlo Benelli  (Nuovo Socio) Amministratore Delegato (General Manager) AAA Italy 

 

 

Egregio Presidente, 

ho appreso oggi della scomparsa della Contessa Marisa Pinto con la quale ho avuto, insieme a mia moglie Bianca, un lungo e prezioso periodo di collaborazione per facilitare i rapporti con la mia Repubblica della quale sono Ambasciatore, dal 2008, in Albania.

Marisa era una cara amica, di rara intelligenza, di felice intuizione che sapeva affrontare, nel modo migliore, ogni problematica. Ha servito il Paese con alta dignità ed uno stile unico ottenendo importanti risultati sul piano relazionale. 

Ho personalmente presentato, all'allora Ministro degli Affari Esteri di San Marino - On. Antonella MULARONI, la Contessa per farla entrare a pieno titolo nei ranghi della diplomazia sammarinese che si avvale frequentemente di personaggi di alto livello per missioni specifiche.

La prego di accogliere i sensi del più profondo cordoglio per questa grave perdita per tutti noi e per "Diplomatia". Le sarò grato se vorrà estendere questi sentimenti alla famiglia della Contessa.

Sarò lieto di restare in contatto con "Diplomatia" e sono a Sua disposizione per ogni eventuale occasione.

I migliori saluti.

Giuseppe Della Balda

Ambasciatore della Repubblica di San Marino

 

 

Caro Stefano 

Grazie per queste parole. Sarebbe stato bello ieri avere la  partecipazione e la testimonianza di molti di coloro che in passato affollavano i suoi salotti e i suoi memorabili pranzi al Bel Poggio e che invece ieri a causa del COVID non si sono potuti presentare. Personalmente sono molto grato a Marisa, sia per la stima e l’affetto che mi ha sempre dimostrato dai tempi di Carnelutti, sia perché devo il fatto di essere entrato a far parte con gioia ed entusiasmo di  Diplomatia che per me all’epoca sembrava una cosa inaccessibile. Ho avuto la fortuna di avere una ultima colazione con lei a casa sua due anni fa ormai.  E’ stata splendida come sempre, ma come hai detto tu certo si notava la sofferenza avuta e la malattia incalzante. Ho avuto modo di vedere la’ ciò che ho poi confermato in chiesa. La sua fedele donna di servizio in lacrime la diceva lunga sulla sua generosità e nobile tratto. La presenza calorosa di tutte le persone che veramente le hanno voluto bene ha allargato la preghiera anche a chi non c’era.   

Grazie Stefano (Crisci)

 

 

Gentilissimo Dottor Balsamo,

È con grande dispiacere che ho appreso della scomparsa della Contessa Marisa Pinto Olori del Poggio, e pertanto La ringrazio per il Suo messaggio così sentito e sincero.

Diplomatia, e quindi Marisa Pinto, infondono ‘da sempre’ – così è la percezione mia e del mio staff - linfa vitale alle attività e relazioni diplomatiche delle Ambasciate presenti nella città eterna.

Vorrei con la presente esprimere la mia gratitudine e riconoscenza per il prezioso contributo di Marisa Pinto a Diplomatia, che attraverso numerosi eventi ed iniziative ha saputo avvicinare i rappresentanti del mondo diplomatico alle realtà politiche, economiche e culturali italiane.  

Voglia accettare, Dottor Balsamo, le mie più sentite condoglianze per la perdita della Sua amica e collega, la cui innata curiosità ed interesse per il mondo, ne sono certo, caratterizzerà anche in futuro il valoroso lavoro di Diplomatia. 

Distinti saluti,

Joost Flamand

Ambasciatore

Ambasciata del Regno dei Paesi Bassi

 

 
Ambasciata Spagna
 
 
Ambasciata Russia
 
 
 
 
 

via Sicilia, 154 - 00187 Roma - e-mail:segreteria@diplomatia.it - Tel. +39.06.42020028  +39.329.4337910 - P.IVA 04936921008 - C.F. 97108390580